BERMAT, UNA SPORT CAR MADE IN TRENTINO

Aggiornato il: feb 24



Dream, Design, Drive: è questa l’essenza delle Sport car Bermat che inizieranno a essere prodotte a fine 2021


In un mercato che si va uniformando per design e segmenti, l’idea da cui nasce Bermat è di staccare dall’usuale e permettere agli appassionati di pensare e possedere un’automobile veramente unica – di dare forma alla loro personalevisione dell’auto all’interno di una piattaforma progettata per la flessibilità e caratterizzata da un design originalissimo, ispirato al mondo dell’aerospazio.

Design futuristico e personalizzazione sono quindi le caratteristiche delle nuove sport car da competizione e da strada, nate dalla passione per la meccanica e i motori di Matteo Bertezzolo, CEO di Bermat – startup innovativa con base nel Polo Meccatronica di Trentino Sviluppo, a Rovereto.

Chi sceglierà una Bermat sperimenterà l’emozione di un’automobile davvero unica, cosa finora possibile solamente a chi può permettersi le sport car più blasonate e con prezzi elevatissimi. Con Bermat invece, chi è appassionato di auto potrà creare la propria vettura in modo molto semplice e meno costoso, decidendo all’interno della piattaforma Bermat i componenti estetici e gli aspetti tecnici principali – dal telaio alla meccanica, dalla trazione all’alimentazione per finire con la carrozzeria.Bermat parla quindi ad un pubblico appassionato di auto sportive che vuole che l’auto sia espressione del proprio modo di sentire e di guidare. Il telaio Bermat - brevettato in UE, USA, Cina, Russia e Singapore – è un sistema micro-modulare per regolare i volumi interni, il passo e la carreggiata in modo da permettere la ricerca della migliore armonia e coerenza stilistica. E’ adatto a ospitare indistintamente motori termici, ibridi o elettrici. E a supportare diversi assetti di vettura: a barchetta, targa, coupé, con ruote a vista o parafanghi. La prima Bermat sarà specificamente progettata per partecipare a gare GT4. Sarà quindi dotata di un motore endotermico che può sprigionare fino a 350 hp di potenza e coppia alla ruota fino a 650 Nm per un peso vettura di 1.100Kg. Successivamente verrà prodotta la versione da strada, con un powertrain costituito da due motori elettrici collocati nell'assale posteriore che può sprigionare fino a 335 kw di potenza e coppia alla ruota fino a 900 Nm Le motorizzazioni da scegliere: la competizione grazie a un motore termico a prova di gara o il puro divertimento grazie alla coppia del motore elettrico

I trattamenti esterni sono quindi fortemente condizionati dalle prestazioni aerodinamiche e condividono le forme con veicoli che meglio sfruttano questa risorsa: gli aerei e i razzi. I volumi sinuosi sembrano plasmati dal vento e sono figli di un retaggio tutto italiano dello stile automobilistico.

Gli interni sono stati disegnati per vivere una qualità senza eccessi, una cabina avvolgente nelle sue forme organiche. Pochi strumenti ma essenziali, pochi materiali ma ben equilibrati.Una volta completato il design la configurazione dettagliata dell’auto verrà inviata al cliente che potrà poi prendere appuntamento con un team Bermat dedicato, approfondire ulteriormente le proprie esigenze con un incontro di consiglio e conferma del progetto - in cui sarà anche possibile vedere componenti e prototipo di riferimento – e infine procedere all’acquisto.


La startup è insediata in Polo Meccatronica, l’incubatore hi-tech di Trentino Sviluppo a Rovereto, e si è posta come obiettivo per il 2021 di far uscire dal piccolo ma attrezzatissimo stabilimento-officina di Rovereto, al Polo Meccatronica, le prime dieci vetture. Il prototipo, grazie anche alla collaborazione con ProM Facility, laboratorio di prototipazione meccatronica, sarà pronto per la seconda metà del 2020 e a fine anno verranno aperti gli ordini.

I primi esemplari – spiega Matteo Bertezzolo, CEO e fondatore di Bermat, avranno motore endotermico da GT4, e saranno realizzati in collaborazione con JAS, società specializzata nella costruzione per Honda delle Nsx GT3 e Civic TCR. Per questo utilizzo la flessibilità del Car Creator verrà limitata, al fine di rientrare nelle caratteristiche tecniche del regolamento GT4. Nel corso del 2021 Bermat completerà la versione da strada con motore full electric: Bermat sarà la prima sport car ad usare la trazione elettrica proprio per trarne il massimo divertimento di guida.

Durante le fasi di sviluppo del progetto, Bermat ha ricevuto diversi riconoscimenti:

Aprile 2016: Bermat ha vinto il concorso Car Innovation 2016, organizzato da Euro Engineering del Gruppo Adecco e Digital Magics, importante incubatore con sede a Milano e quotato in borsa. Partner dell’iniziativa e componenti della giuria: CRF del Gruppo Fiat Chrysler Automobiles (FCA), Magneti Marelli, IBM, Innogest SGR, Sapienza Università di Roma.“A “Car Innovation 2016” sono state premiate le startup che sviluppano prodotti originali e modelli di business innovativi nel settore dell’automotive innovation. (...) Ecco quelle che hanno ricevuto più voti: Bermat (piattaforma software e hardware per la creazione di auto personalizzate”) ( fonte Quattroruote, 12.04.2016)

Marzo 2017: Bermat è stata selezionata tra 110 start up per partecipare all’evento MCE 4x4 organizzato da Confindustria Milano e Assolombarda. Qui sono state premiate le 16 start up più innovative per il futuro dei trasporti e del mondo automotive. La selezione è avvenuta in due fasi: la valutazione di un comitato tecnico e una votazione sui social. Bermat ha avuto il parere positivo del comitato e si è classificata seconda nella votazione.

Nel 2017, è stata selezionata da Maserati tra i 16 finalisti dell'evento Maserati Live Innovation. Nello stesso anno è stata invitata a Singapore per il summit organizzato da NAMIC sull’additive manufacturing: una tecnologia di prototipazione rapida che verrà utilizzata da Bermat per incrementare ulteriormente il livello dipersonalizzazione dell’MR-Chassis.

info: bermat.it/it

iscrizione Newsletter

  • White Facebook Icon

© 2023 by TheHours. Proudly created with Wix.com